Tartufi

Tartufi

Descrizione del servizio

a) si occupa della formazione propedeutica al rilascio del tesserino che autorizza la raccolta del tartufo;

b) della procedura di rinnovo quinquennale del tesserino che autorizza la raccolta del tartufo; duplicati per deterioramento e smarrimento;

c) gestisce l’iscrizione all’elenco delle tartufaie controllate/coltivate ricadenti nell’ambito del territorio di pertinenza;si occupa, attraverso l’apposita commissione, della gestione delle procedure autorizzative per il riconoscimento o il rinnovo di concessioni per tartufaie controllate e/o coltivate e della procedura amministrativa e sanzionatoria ad esse connessa; nomina e coordina la commissione di cui all’art. 6 della L.R. 8/04;

d) realizza, gestisce e aggiorna le mappe sulla vocazionalità del territorio per la produzione del tartufo.

A chi è rivolto il servizio
Ai cercatori e coltivatori di tartufi

Documentazione richiesta

a) Primo rilascio tesserino: Domanda in bollo e autocertificazione residenza, per la richiesta alla partecipazione alla prova d'esame, fotocopia documento per autentica firma, in caso di superamento occorrono due foto tessera, una marca da bollo e versamento per il 2006 della tassa concessione € 111,55 su c.c.p. n. 16203069 causale tassa raccolta tartufi.

b)
1) Convalida Tesserino: per i successivi cinque anni: Domanda con allegato il tesserino e copia del versamento tassa concessione.
2) Duplicato per deterioramento: Domanda in carta semplice, marca da bollo, foto tessera e ricevuta versamento tassa concessione, fotocopia tesserino deteriorato.
3) Duplicato per smarrimento: Domanda in carta semplice, marca da bollo, foto tessera e ricevuta versamento tassa concessione, copia denuncia smarrimento.
 
c) Riconoscimento tartufaia: Domanda in carta semplice indirizzata alla Comunità Montana competente per territorio.Planimetria catastale 1:2000 con l’individuazione delle aree di cava. Cartografia I.G.M. Relazione tecnica contenente le caratteristiche dei terreni. Piano triennale di miglioramento della tartufaia. Certificato di micorizzazione delle piantine tartufigene se le stesse sono già messe a dimora altrimenti far pervenire lo stesso certificato dopo averle messe a dimora. Certificati catastali della proprietà.

Descrizione del procedimento

a) Recepita la richiesta del tesserino, l’Ente chiama a frequentare un corso (frequenza non obbligatoria) e sostenere un esame che se superato consente il rilascio del tesserino;

b) Recepita la richiesta di convalida, duplicato smarrimento e deterioramento, l’ufficio provvede al rilascio del rinnovo o duplicatoc)

c) Autorizzazione/Rinnovo Tatufaia Coltivata/Controllata: Istanza, Istruttoria, estrazione a campione, se la pratica non viene estratta il rinnovo è automatico , d'ufficio; se estratta avviene la verifica da parte della commisione ed il successivo rilascio/cessazione autorizzazione.

Pagamenti

a) Domanda in bollo –superato l'esame bollo + versamento di € 111,55 su c.c.p. n. 97829584 intestato a Comunità Montana Alta Umbria, causale tassa raccolta tartufi

c) Riconoscimento tartufaie coltivate-controllate - il costo tabelle (€ 2,50 cadauna) su c.c.p. n.
97829584 intestato a Comunità Montana .Alta Umbria, causale : acquisto tabelle monitorie.

Si ricorda che il cercatore deve avere con se il tesserino in corso di validità e attestato versamento tassa € 111,55.


MODULISTICA TARTUFI


Ulteriori informazioni e normativa


Print Segnala su Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X